Newsletter

Newsletter

Nome
E-mail

close

Peter Benson Miller

Peter Benson Miller

Peter Benson Miller
Storico dell’arte e curatore

Luogo di nascita:

Data di nascita:

Storico dell’arte e curatore, Peter Benson Miller ha ricevuto il dottorato all’Institute of Fine Arts/New York University.Dal 2003 al 2009 ha lavorato presso il Musée d’Orsay dove è stato responsabile della programmazione culturale e delle attività di ricerca. Ha scritto saggi per cataloghi dedicati a J.A:D. Ingress (Louvre, 2007) e Théodore Chassériau (Paris-New York-Strasbourg, 2003). Ha co-curato De Delacroix à Renoir: L’Algérie des Peintres all’ Institut du monde arabe nel 2003. Trasferitosi a Roma nel 2009 ha curato una serie di mostre al Museo Bilotti – Aranciera di Villa Borghese, spesso in collaborazione con l’American Academy in Rome. Tra queste: Philip Guston, Roma (che è stata inoltre ospitata dalla Phillips Collection di Washington, D.C.); Milton Gendel: A Surreal Life; Afro: Dal progetto allopera (con Barbara Drudi). Ha coordinato la tappa romana della mostra Sean Scully: Change and Horizontals – organizzata dal Drawing Center di New York, presso la GNAM di Roma, nel marzo del 20013. Tra le sue numerose pubblicazioni, ha curato nel 2015 il volume Go Figure! New Perspectives on Guston (The New York Review of Books – American Academy in Rome). Dal 2013 è direttore artistico dell’American Academy in Rome, dove ha organizzato diverse mostre, tra le quali, Nero su Bianco, insieme a Robert Storr e Lyle Ashton Harris (2015); Cy Twombly, Photographer (2015); Studio Systems (2016), e Charles Ray, Mountain Lion Attacking a Dog (2017).